Eventi dell'Associazione

Scienza dei Sentimenti

Venerdì 29 settembre 2017 – ore 19, Via Nizza 56 – Roma 

La diffusa  instabilità nei rapporti di coppia ed i suoi  riflessi sociali rendono particolarmente interessanti il crescente numero di ricerche nella scienza dei sentimenti, che forniscono importanti elementi di conoscenza sulle ragioni  biologiche del come e perché amiamo.

Negli ultimi mesi, anche nella pubblicistica per non esperti sono comparsi articoli sulla mappa delle emozioni, sugli elementi determinanti nelle relazioni di coppia, la loro variazione e le condizioni  per sostenere l’amore nel tempo.

La grande novità che emerge dalle neuroscienze è il passaggio dalla fase in cui si è ritenuto che fosse il cuore a recitare la parte principale nell’amore ad una in cui il vero protagonista è il cervello.

La lucana Grazia Attili, docente di Psicologia Sociale all’Università della  Sapienza di Roma è una riconosciuta autorità a livello internazionale ed autrice di importanti pubblicazioni scientifiche e divultative, tra le quali Il Cervello in Amore  (Il Mulino,2017),  di cui proponiamo  un breve video.

Nel corso dell’incontro abbiamo avuto modo di apprezzare le qualità della prof.ssa Attili che ha la capacità di unire impegno scientifico e quello letterario, il linguaggio rigoroso della scienza e quello più leggero della narrativa, rendendo  comprensibili al grande pubblico le novità che emergono dalle ricerche sul funzionamento del cervello ed il ruolo che giocano le sue componenti nelle varie fasi delle relazioni di coppia.

Queste qualità espositive della Attili sono funzionali al suo obiettivo di diffondere nel quotidiano le problematiche che studia e di agevolarne la comprensione per poterle poi affrontare concretamente. La esposizione rigorosa è stata accompagnata dal racconto di storie di vita, letteratura e immagini cinematografiche che hanno regalato anche momenti di puro divertimento.

Assai interessante la fase delle domande e risposte che hanno consentito di storicizzare i concetti esposti nel corso di una presentazione seguita con moltissima attenzione dai partecipanti.

Per significativa coincidenza, in mattinata il quotidiano La Repubblica ha pubblicato un lungo articolo sul libro della Attili e sulla scienza dei sentimenti, sulle tante cose scoperte, ma anche sui perduranti misteri nelle relazioni tra esseri umani.

In apertura di serata ha avuto luogo un bellissimo fuori programma: la presenza del dr. Emanuele Sileo di Satriano di Lucania che, insieme a Rocco Perrone, sono andati in bici da Matera ad Aarhus in Danimarca, Città Europea della Cultura 2017. Nell’ambito delle varie iniziative svolte in connessione con Matera 2019, è stata organizzata una manifestazione sulle più significative maschere europee.
Il duo Perrone-Sileo ha percorso in bici 2.300 km e presentata la maschera del Romito (U’Rumit), di cui abbiamo creato anche noi un simulacro lo scorso carnevale.

Il dr. Sileo ha raccontato alcuni episodi del lungo viaggio e poi anche della gratificante accoglienza ricevuta all’arrivo in Danimarca e dei lavori del Festival della Sostenibilità, cui hanno preso parte.

Come riconoscimento per l’attenzione dell’Associazione verso l’iniziativa di Satriano di Lucania, il dr. Sileo ha portato in regalo due magliette edizione 2016 (esaurite) del Carnevale che sono state sorteggiate tra i partecipanti alla bellissima serata.

Si segnala un’altra interessante coincidenza: la segnalazione del mensile Dove dell’Azienda agricola Torre Rosano, di Franco Collarino, di cui si è degustato il vino Grottino di Roccanova nel corso della serata.