Eventi dell'Associazione

La Basilicata che sorprende e stupisce

Venerdì 27 gennaio 2017 – ore 19 – Via Nizza 56, Roma 

Serata particolarmente varia basata su brevi presentazioni orali e largo uso di immagini video relative a tre iniziative non convenzionali.  Iniziative che sorprendono per la loro originalità e stupiscono per il lavoro, la professionalità  e la creatività espressa. Esse sono:

  • Il Carnevale di Satriano di Lucania. Evento innovatore della tradizione del Carnevale in Basilicata, celebrato in diverse località (Aliano, Montescaglioso, Tricarico, ecc…) e caratterizzato da una varietà di maschere e costumi.
    Quello di Satriano si sta fortemente caratterizzando grazie alla maschera silente del Romito, derivante da uno dei miti arborei di maggiore interesse etnografico. U’rumit, uomo vegetale che si aggira silenziosamente per il borgo, strusciando il suo bastone fatto di rami di foglie sulle porte delle case per chiedere l’elemosina. Una figura toccante, connotata da silenzio e misura invece che dal grottesco, chiasso ed eccesso tipico del Carnevale. L’uomo coperto di edera, U’rumit, è il soggetto del documentario Alberi (ormai un video di culto) del regista milanese Michelangelo Frammartino, proiettato al MoMa di New York per quasi due mesi.

  • Circolo Velico di Policoro. Posto all’interno di una splendida distesa di pini di Aleppo e sottobosco naturale di fronte al Mare Jonio, con una spiaggia di sabbia finissima, in trent’anni d’attività è diventato un polo unico nel suo genere.
    Sua principale attività è quella rivolta ai giovani  in età scolare da avvicinare alla nautica ed alla natura attraverso attività culturali e formative. Nel campo del turismo scolastico, il centro Velico di Policoro, già  struttura pilota per il Sud, è ormai una destinazione privilegiata del turismo scolastico basato su riflessione e disciplina come richiesto dalla natura del mare, un elemento affascinante che non ammette leggerezze. Il Centro Velico, affiliato alla FIV è anche riconosciuto come scuola di altissima specializzazione per la formazione di atleti ed istruttori.


Ne ha parlato il patron Sigismondo Mangialardi, che ha fornito i numeri del turismo scolastico negli altri paesi, risultando un fattore trainante della crescita dell’industria turistica.
In Italia si dovrebbe fare di più sia a livello centrale che dei governi locali. Per parte sua, il Centro Velico di Policoro registra una crescente attenzione da parte delle strutture scolastiche grazie alla serietà dei tutor, alla moderna e stimolante didattica.

  • Quadri Plastici di Avigliano. Da circa un secolo nel comune di Avigliano, a 20km da Potenza, nel mese di agosto ha luogo la Sacra Rappresentazione dei Quadri Plastici (o viventi). In queste rappresentazioni, un gruppo di persone immobili riproducono con la posizione del corpo e l’espressione del volto una scena storica/sacra di un capolavoro dell’arte figurativa.
    Come ad esempio ad ottobre, in occasione della mostra alla National Gallery intitolata Beyond Caravaggio, in cui hanno rappresentato le scene di due dei capolavori in esposizione, tra l’ammirazione incredula di esperti, giornalisti e visitatori.
    Una iniziativa estremamente impegnativa per la Pro-loco di Avigliano che sceglie complesse opere di grandi artisti e poi ricerca le persone, i vestiti, i trucchi, i tecnici delle luci, ecc. per riprodurre il quadro con esseri viventi, capaci per lunghi istanti di osservare la fissità necessaria a darne la verosimiglianza.
    Uno straordinario lavoro di gruppo per un effetto effimero che, però, grazie alle immagini abbiamo potuto godere nel corso della nostra manifestazione. E vivere lo stupore e provare la stessa emozione delle persone che assistono dal vivo come ha dimostrato l’applauso fragoroso dei partecipanti davanti ad una delle ultime splendide esibizioni avvenute al di fuori di Avigliano.
    Le performance esterne sono una novità recente che ha portato i quadri viventi in qualche appuntamento televisivo o, addirittura all’estero, alla National Gallery di Londra dove a fine ottobre hanno riprodotto due dei quadri della mostra evento Beyond Caravaggio.

 

Ad accompagnare questa magnifica serie di iniziative svolte in Basilicata, una personalità della musica popolare lucana, il compositore e musicista Sergio Santalucia che ha eseguito pezzi della tradizione e sue composizioni. Sergio ha anche animato alcuni momenti della bella, godibilissima fase conviviale.
Durante la serata il nostro segretario Giuseppe Maria Lotano ha letto ai presenti la sua poesia “Zmbuann” (Saltando), accompagnato da Sergio Santalucia.