Iniziative esterne

Premio Pulce d’Argento 2015 a Dario Mitidieri

Premio Pulce d’Argento 2015 a Dario Mitidieri, un grande del fotogiornalismo mondiale.

foto_mitidieriLa decima edizione del premio La Pulce Letteraria è stata caratterizzata da due eventi di grande rilevanza: il conferimento del premio speciale alla carriera al grande fotoreporter lucano Dario Mitidieri e la presentazione di un nuovo periodico di approfondimento socio-culturale: Fame di Cultura, con Rocco Brancati direttore editoriale.

Questo premio letterario. che si sta affermando come un evento di notevole spessore, è stato ideato, condotto e sostenuto nel tempo con passione e determinazione dall’editore Claudio Dibuono, coadiuvato da Angela e da Alessio Dibuono.

Tra i premiati nelle passate edizioni: la giornalista Carmen Lasorella, l’artista Antonello Leone, gli scrittori/giornalisti Raffaele Nigro e Mario Trufelli, l’attore Michele Placido, il giornalista Rocco Brancati, il fisico nucleare Nicola Ambrogio, la giudice Silvana Arbia.

La cerimonia di premiazione svoltasi a Villa D’Agri il 25 luglio è stata concepita come un evento articolato e spettacolare in cui si sono alternati momenti di assegnazione dei premi previsti dal bando di concorso a brevi dichiarazioni, alcuni filmati ed interviste di Rocco Brancati, brani musicali che hanno aperto (Coro del Sauro), accompagnato (il Duo della scuola di arpa viggianese) e poi in chiusura (varie formazioni lucane).

Tra le interviste, di particolare interesse quella a Dario Mitidieri svoltasi nella stessa piazza di Marsicovetere-Villa D’Agri in cui giocava con i compagni non troppo tempo fa, prima di andar via per lavorare al Sunday Telegraph, a Londra, città dove risiede.

mitidieri

© Foto Dario Mitidieri – www.mitidieri.com

Le immagini fotografiche di alcuni dei suoi più celebri reportage (i bimbi di Bombay, immagini di luoghi, di eventi: terremoto di Kobe, il conflitto in Irlanda del Nord, le manifestazioni di studenti in piazza Tienanmen, ecc.) hanno fatto comprendere la qualità e lo spessore umano del suo modo di documentare, che rifugge dalla ricerca di immagini forti, come lo strazio della morte.

Per la grande folla che ha assistito alla cerimonia è stato un piacere ed un privilegio conoscere e ascoltare dal vivo un corregionale e un testimone chiave del nostro tempo, la cui rilevanza internazionale è emersa chiaramente dal filmato e dalla intervista di Brancati.

pulceLetterariaPer quel che concerne il periodico Fame di Cultura (di cui è stato distribuito il numero zero) riportiamo qui solo la frase iniziale dell’editoriale di Rocco Brancati: “La nascita di un nuovo periodico è sempre un evento positivo nel panorama editoriale di una regione ai margini della cultura nazionale, per carenze economiche e non intellettuali, condizianata com’è da un limitato bacino di utenza.” Non mancano iniziative cui ispirarsi e ritorneremo su questa iniziativa per seguirne gli sviluppi.

20150725_231826

20150725_222400