1

Serata della cultura: 41° edizione a Castronuovo di Sant’Andrea

Il 19 ed il 21 agosto 2021 si sono svolti a Castronuovo di Sant’Andrea due distinti eventi che hanno avuto in comune le cerimonie di chiusura del V anniversario della nascita di Sant’Andrea Avellino,  importante figura di pastore, divulgatore della fede e di educatore di grande  modernità per la sua apertura verso i non credenti.

Oltre alle molte iniziative svolte nell’arco di mesi, in questi giorni d’estate il paese ha voluto comunicare anche visivamente a cittadini e visitatori l’attenzione verso la ricorrenza tappezzando il paese di simboli nei colori del bianco e del giallo.

Venerdì 19/8 si è svolta la IX edizione di Gusta il Pollino, percorso enogastronomico tra vicoli, arte, storia e sapori antichi di prodotti di pregio frutto del lavoro dei coltivatori svolto in collaborazione con ALSIA Pollino, a Rotonda (Pz).

 

DOMENICA 21 agosto ha avuto luogo la 41^ Serata della Cultura che dal 1981 (con la sola interruzione per Covid nel 2020) con un articolato programma culturale che non solo è uno dei più longevi tra gli appuntamenti del SUD Italia, ma anche uno dei più stimolanti sul piano culturale.

Vedi la galleria dell’evento pubblicata pagina Facebook del MIG

L’articolato evento che si ripete da 41 anni per impulso di Giuseppe e Paolo Appella e con il patrocinio del Comune, del Polo Museale e della Pro Loco, è stato condotto dal giornalista e saggista Renato Cantore, che ha portato il saluto e reso omaggio al “suo Maestro“ Mario Trufelli giornalista, scrittore e grande innovatore dei programmi di scienza e cultura della RAI sempre presente in 39 edizioni!

La rilevanza di questi appuntamenti che si rinnovano di anno in anno a Castronuovo Sant’Andrea sono, ciascuno di essi, il culmine di un lavoro che dura molti mesi e che oltre a fornire contenuti all’appuntamento di agosto, arricchisce anche il patrimonio di opere artistiche, pubblicazioni, esperienze.

Per evidenziare la rilevanza di questi incontri, si elencano in breve i temi svolti il 21/8, nella bellissima Piazza della Civiltà contadina, con la splendida ringhiera di Consagra e le sculture di Maccari.

 

VALORZZAZIONE/FRUIZIONE DELLE STRUTTURE CULTURALI
Premesso che queste strutture create dall’attività instancabile di Giuseppe e Paolo Appella non sono solo rilevanti per Castronuovo, il Sindaco Antonio Bulfaro ha aggiornato i partecipanti sui provvedimenti per la valorizzazione/fruizioni dei siti museali :

Una dotazione di grande diversità e bellezza che sarà valorizzata dal trasferimento delle opere e degli oggetti negli ambienti restaurati del Palazzo Marchesale,  per gli spazi più idonei ma anche per un impiego più efficiente del personale di sorveglianza.

PUBBLICAZIONI PER IL V CENTENARIO
Come in altre occasioni, ai partecipanti sono stati distribuite due agili  pubblicazioni su Sant’Andrea nei tipi della Edizione Cometa.
La prima, curata da Paolo Appella, sulla vita del Santo e la seconda da Giuseppe Appella sulle opere dedicate da 21 artisti lucani alla vita e le opere di Sant’Andrea Avellino.

 

ATTIVITA’ DI ARTISTI IN RESIDENZA
Lo scultore Giuseppe Capitano ha trascorso a Castronuovo una settimana dal 16 al 21/8 per conoscere i luoghi e far incontrare l’arte contemporanea con il pubblico. Nel corso della conversazione-intervista di Renato Cantore lo scultore ha parlato delle opere abbozzate in questa prima presa di contatto e di progetti futuri.

RIFLESSIONI SULLA CULTURA
Il prof. Franco Vitelli, che ha partecipato a turni gli incontri dal 1981, ha svolto una breve relazione su “Il senso di una politica culturale nell’ottica delle serate di Castronuovo”.
Rilevando come la impostazione delle Serate della Cultura, per la loro varietà di filoni artistici e l’ampiezza delle fasce di persone coinvolte  siano in linea con finalità “alte” dell’azione culturale: sviluppo del cittadino, proponendo una visione unitaria del sapere, collegando prospettive vicine e lontane,…

IMPEGNO DELL’APT PER LE ARE INTERNE
Il Direttore Generale dell’APT Basilicata Antonio Nicoletti in questa estate sta firmando quotidianamente per i borghi lucani, per conoscere i luoghi, vedere le iniziative e testimoniare l’accresciuta attenzione istituzionale della sua struttura.

PREMIO PER LA DIFESA DELL’AMBIENTE
Un premio istituito da pochi anni e conferito a persone che dedicano la loro vita professionale alla Basilicata. La giuria di 5 esperti quest’anno lo ha conferito alla prof.ssa Caterina Di Maio, docente di ingegneria della UNIBAS e di corsi specialistici su Geotecnica e Stabilità dei pendii. Al riguardo e per occasionale coincidenza emersa dopo la scelta della giuria, la Di Maio ha dovuto esprimere pareri professionali sulla frana che poco tempo fa ha interessato Castronuovo Sant’Andrea.

COMUNICAZIONE SULLO STATO DI AVANZAMENTO DEI PROGETTI PER IL PNRR
Il dr. Giampiero Perri, Consigliere Scientifico del Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi per l’attuazione del PNRR, impossibilitato a partecipare, ha inviato un messaggio contenente dati e considerazioni sui Progetti che saranno finanziati attraverso le risorse del PNRR. Alcuni elementi dei progetti, hanno una connessione logica con le finalità delle Serate della Cultura.

MUSEI E MOSTRE
Le serate sono l’occasione per la visita alle strutture museali, atelier artistici, strutture didattiche e mostre d’arte temporanea come i dipinti e disegni della Scuola di Parigi (con opere di Chagall, Matisse, Mirò, Picasso, ecc.) e delle 21 opere dei Pittori Lucani dedicate a Sant’Andrea Avellino, esposti nella Chiesa di Santa Maria della Stella.

Tra le strutture museali visitabili, anche i 51 (cinquantuno) spazi distribuiti nel centro storico nei quali sono collocati presepi di varie località del mondo messe insieme da Vanni Scheviller e poi donate a Castronuovo. Tra i più belli quelli di Cracovia. Una distribuzione senza uguali che, nel periodo natalizio raggiunge il massimo di suggestione per la illuminazione speciale degli allestimenti nei 51 locali identificati con un stella cometa.

Da quanto sopra si evince la incredibile ricchezza delle Serate della Cultura e si intuisce la complessità del lavoro per realizzarle.