Libri

Una favolosa estate di morte

estate di morte

“Una favolosa estate di morte” di Piera CarlomagnoNero Rizzoli

estate di morte

E’ uscito nella collana Nero Rizzoli l’ultimo libro dell’affermata giallista Piera Carlomagno: Una favolosa estate di morte, ambientato in Basilicata.
Una terra che l’autrice, nata e residente a Salerno, conosce bene non solo per la contiguità geografica ma perché i suoi genitori ed i suoi parenti sono lucani.
La Carlomagno, laureata in letteratura cinese, è da anni giornalista de Il Mattino di cui ha curato la cronaca giudiziaria, affermata autrice di gialli di grande successo, vincitrice di premi letterari ed animatrice del festival della letteratura noir di Salerno.

Una favolosa estate di morte è un romanzo con una fortissima connotazione territoriale. La caratterizzazione dei personaggi, la dinamica dei crimini commessi, l’ambientazione evocativa, … trovano fondamento e ragione d’esistere in una terra – la Basilicata – e in una città – Matera – con varie peculiarità che le rendono uniche.

Ad incarnare questa “lucanità” è soprattutto la protagonista, Viola, la patologa consulente della procura, donna del Sud, determinata e tenace, che nasconde le sue fragilità dietro una maschera di inavvicinabilità.

Oltre alla protagonista, in tutto il romanzo, altri personaggi femminili appaiono avere qualcosa in più rispetto all’universo maschile. A questa notazione l’autrice ha risposto dicendo che, nella sua percezione,… Le donne hanno personalità più complessa e, in Basilicata, hanno una vita più difficile delle altre, perché vivono in un ambiente ancora legato alle tradizioni. …Così, finiscono per restare immobili oppure sono ribelli, a volte in maniera estrema. Tuttavia conoscono la fatica e spesso conducono loro il gioco, pur se all’ombra degli uomini.

I personaggi della vicenda forniscono all’autrice lo spunto per fare paragoni con altre realtà territoriali che la Carlomagno conosce benissimo, proponendo per esempio differenze tra Matera e Napoli (luogo di provenienza di uno dei protagonisti), descritte come città opposte. Napoli è tutta fuori, Matera è tutta dentro.

Un libro giallo con una trama fatta per sorprendere ed emozionare; con tanti personaggi ben caratterizzati e con giusta collocazione nell’organicità della narrazione la cui lettura può interessare sia gli amanti del genere noir che quelli interessati alla conoscenza di un territorio raccontato da una giornalista e scrittrice, ma soprattutto donna che capisce le donne e il Sud.
Queste qualità del libro e dell’autrice sono state rilevate ed apprezzate nelle varie presentazioni avvenute in Basilicata a cominciare da quelle d’esordio a Matera e Pisticci, località delle vicende narrate.

Una favolosa estate di morte, è il primo libro che Piera Carlomagno pubblica con Rizzoli, ma leggendolo si capisce che non si tratta certo di un’esordiente!
Basta consultare la sua biografia per scoprire che, grazie ai suoi precedenti libri, ha un Palmarès di tutto rispetto.