Eventi dell'Associazione

Vacanze 2020: che estate sarà in Basilicata?

Sabato 6 giugno 2020 – ore 17,30
Webinar

Questo secondo incontro a distanza, svolto a pochi giorni dalla ripresa degli spostamenti interregionali, è stato particolarmente importante per raccogliere informazioni utili per la pianificazione delle vacanze 2020 in Basilicata.

Ne hanno parlato il Presidente dell’ANCI Basilicata e Presidente della Fondazione Matera 2019Salvatore Adduce e il Direttore dell’APT BasilicataAntonio Nicoletti, nel corso dell’incontro coordinato da Eleonora Locuratolo che è stato molto partecipato, interessante e animato da numerose domande.

Temi principali:

  • normative di salvaguardia della salute e della ordinata fruizione delle vacanze. Oltre all’osservanza delle prescrizioni nazionali sul distanziamento e la sanificazione, il 4 giugno è stata emessa un’ordinanza regionale cautelativa e di garanzia sia per i residenti che per vacanzieri in Basilicata. Prevede la comunicazione dell’arrivo, della destinazione e il tempo di presenza all’ 800 996688 o mediante il Link https://rientricovid19.fascicolo.basilicata.it. Una disposizione di salvaguardia, come quella di altre regioni anche se, come ha sottolineato con forza il Presidente Salvatore Adduce, il primo presidio contro focolai di contagio sono e restano i cittadini che con i loro comportamenti individuali sono il fondamento di ogni efficace campagna contro le pandemie;
  • ispirazione dell’offerta 2020: turismo all’aria aperta. In linea col desiderio di ampi spazi derivante dal confinamento in casa e con le caratteristiche della nostra regione, l’APT ha lanciato una campagna per il turismo all’aperto fruibile da parte di tutte le fasce d’età intitolata Basilicata en plein air.  Oltre all’escursionismo nella Basilicata Verde composta 4 parchi naturali e da varie aree protette, gli amanti della Basilicata Blu avranno 5 tratti di costa con spiagge Bandiera Blu;
  • potenziata l’informazione sul web (in primis, www.basilicataturistica.it) con la presenza sia di nuovi operatori che di iniziative dedicate come le prenotazioni per il mare, ecc. su piattaforme innovative segnalate nel sito APT
  • offerta culturale. La graduale riapertura dei luoghi d’arte consentirà di visitare sia i luoghi d’arte più noti che i tanti tesori della Basilicata Nascosta nei borghi. Tra le novità, l’uso nei luoghi d’arte delle tecnologie della “realtà aumentata”: dispositivi per la visita al Parco Archeologico di Venosa, ecc.;
  • alberghi quasi tutti riaperti e pronti per le prenotazioni, sia quelli sul mare che nei centri dell’interno. Sono pronti da sempre le strutture extra-alberghiere (agriturismi, B&B) i più idonei luoghi dell’accoglienza nell’attuale fase; 
  • problematico, invece, lo svolgimento di riti e miti della tradizione socio culturale e religiosa lucana. Allo stato dei fatti, feste storiche come la Sfilata dei Turchi a Potenza (avvenuta il 30/5 senza pubblico) e quella del 2 luglio a Matera (Festa de La Bruna, con sfilata e distruzione del carro), ecc. non potranno aver luogo, almeno non nelle forme tradizionali. La situazione è in continua evoluzione e si potrebbero creare le condizioni per la modifica delle disposizioni.

Su questi e su altri punti (es. qualità dell’accoglienza) hanno fatto domande Carla Ferri, Marcello Piazza, Francesco Menafra, Luigi Noviello ed altri.

Luigi Noviello

A conclusione dell’incontro sulle vacanze 2020, si è svolto il terzo appuntamento dell’iniziativa intitolata le passioni degli associati. Dopo la pittura e la fotografia, Luigi Noviello, il nostro associato esperto internazionale di materiali nucleari, ha parlato di uno specifico aspetto delle monete romane: la comunicazione di eventi storici attraverso la loro raffigurazione sul “verso” (il retro) della moneta.
E lo ha fatto con una narrazione chiara, semplice e dotta allo stesso tempo, fornendo un’ampia visione della romanità con poche ma significative immagini.

Luigi è riuscito in poco tempo a darci indicazioni su tecniche di combattimento, sugli stili di vita, ruoli sociali (es. quello delle donne). In aggiunta, nel corso della conversazione sono state fornite altre notizie sulle monete ed il collezionismo numismatico: le monete, che non andavano fuori corso, erano prodotte dalla zecca centrale ma potevano anche esserlo in luoghi remoti dell’impero (monete provinciali) per pagare soldati e merci; le tecnologie dei rilevatori metalli (metal detector) insieme alla caduta della Cortina di Ferro hanno fatto ritrovare enormi quantità di monete nei paesi dell’Est Europa dove si erano spinti gli antichi romani, facendo crollare i prezzi sul mercato dell’antiquariato (monete di Costantino valgono 5€).

Tra le vicende evocate:

  • Lucus Poesie - Giuseppe Maria Lotanoguerre puniche: Roma, potenza terrestre, trasferisce nelle battaglie navali strumenti della civiltà contadina come i rostri (derivanti dall’aratro) e ne fa un elemento vincente;
  • Idi di marzo: in una moneta emessa da Bruto, due pugnali e una scritta ricordano la vicenda che lo ha visto protagonista insieme a Cassio nell’assassinio di Cesare;
  • costruzione del Colosseo;
  • donne effigiate sulle monete;
  • prodotti del territorio: moneta-omaggio alla Lucania, con spiga di frumento e la minacciosa presenza di una locusta. E’ nel museo Archeologico di Metaponto (MT). Per occasionale ma significativa coincidenza, questa moneta è anche nella copertina di Lucus (Cafi Editore 2003) libro di poesie di Giuseppe Maria Lotano che era presente al video-incontro.

Gli episodi effigiati nel verso sono solo alcuni di una storia enorme che ha segnato il mondo e che le monete aiutano a ricordare. Per questo, è venuta la voglia di saperne di più da Luigi Noviello delle storie e dei personaggi effigiati sul dritto (recto) delle moneta. Magari in autunno, in un incontro “in presenza”.